A chi è rivolto

A tutti i cittadini

Descrizione

L’autentica (o legalizzazione) di una sottoscrizione è l'attestazione, effettuata da un pubblico ufficiale appositamente incaricato, che la firma in calce a un documento è stata apposta in sua presenza e in una certa data da una persona precisamente identificata. 

La firma deve essere apposta in presenza del funzionario incaricato dell’autentica, il quale deve innanzitutto identificare il sottoscrittore indicando il modo con cui l’identità è stata accertata e quindi attestare che la firma è stata apposta in sua presenza, completando con il proprio nome e funzione, luogo e data, firma e timbro dell’ufficio.

L’autentica di una firma può essere richiesta in qualsiasi comune.

I funzionari comunali sono competenti ad autenticare le seguenti sottoscrizioni:

  • Degli atti relativi al passaggio di proprietà dei beni mobili registrati (veicoli) e la costituzione di diritti di garanzia su di essi, ovvero pegni e ipoteche.
  • Relative a quietanze liberatorie.
  • Sugli atti previsti dal Codice di Procedura Penale.
  • Su determinati atti relativi le adozioni.
  • Su dichiarazioni inerenti la sussistenza del debito.
  • Le firme in materia elettorale (art. 14 L. 53/1990, che estende anche al Sindaco e ad altri soggetti la competenza ad autenticare) o in materia di adozione (art. 31 lett. e) L. 184/1983).
  • Le istanze e dichiarazioni sostitutive rivolte a privati, sia riferiti all’interessato stesso che ad altre persone.
  • atti rivolti alla Pubblica Amministrazione o a gestori di pubblici servizi solo se finalizzati alla riscossione da parte di terzi di benefici economici.
Come fare

È necessario presentarsi personalmente con un documento d'identità valido e con la dichiarazione da sottoscrivere, che dovrà essere in originale, già compilata e redatta in lingua italiana.

La firma del dichiarante deve essere apposta alla presenza del funzionario che dovrà autenticarla.

Cosa serve
  • Dichiarazione da firmare
  • Documento d’identità o riconoscimento
  • Marca da bollo da € 16.00 (da acquistare in tabaccheria)
Cosa si ottiene

Autenticazione della firma su un documento

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

Il servizio viene erogato in tempo reale

Costi

L' autentica di sottoscrizione è soggetta all'imposta di bollo (Euro 16,00).
Più firme sullo stesso documento, se effettuate in momenti diversi, comportano il pagamento di una marca bollo per ogni sottoscrizione.

Il cittadino ha l'obbligo di citare all'Amministrazione a cui fa richiesta di autentica di firma l'uso e la norma che eventualmente esentino tale autentica dall’imposta di bollo (Circolare del Ministero dell'Interno n. 12/1984). 

La mancata o parziale corresponsione dell'imposta di bollo dovuta configura il reato di evasione fiscale, la cui responsabilità  ricade su chi rilascia l’atto, chi lo riceve, chi lo utilizza e comporta il  pagamento del bollo evaso, più una sanzione amministrativa dal 100% al 500% dell'imposta o della maggiore imposta.

Accedi al servizio

Clicca qui per prenotare un appuntamento:

Prenota Appuntamento

Vincoli

Il funzionario comunale non è competente ad autenticare firme apposte su:

  • Dichiarazioni future
  • Dichiarazioni d’impegno
  • Accettazioni o rinunce d’incarico
  • Procure
  • Scritture private
  • Dichiarazioni a contenuto negoziale regolate dal codice civile

In tutti i casi sopra elencati è necessario rivolgersi a un notaio.

Casi particolari

Documenti in lingua straniera

I funzionari italiani possono operare solo su documenti redatti in lingua italiana, per cui un documento straniero dovrà essere accompagnato da una traduzione opportunamente legalizzata.

Cittadino che non sa o non può firmare

Il cittadino che non sa firmare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (è, per esempio, il caso dell'analfabeta) o non può fisicamente firmare queste dichiarazioni (perché, per esempio, ha le mani paralizzate), può rendere queste dichiarazioni davanti a un pubblico ufficiale che si accerta dell'identità del dichiarante e attesta che le dichiarazioni sono state a lui rese dall'interessato, in presenza di un impedimento a firmare.

Per il cittadino che si trova in una situazione di impedimento temporaneo a firmare per ragioni connesse allo stato di salute (è il caso, ad esempio, di persona vittima di incidente stradale), le dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà sono rese dal coniuge, o in sua assenza dai figli o, in mancanza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado, ad un pubblico ufficiale, il quale si accerta dell'identità del dichiarante e del suo rapporto di parentela con la persona impossibilitata alla firma.

All'interno della dichiarazione deve essere espressamente indicata anche l'esistenza dell'impedimento a firmare da parte dell'interessato

Cittadino impossibilitato a recarsi presso gli uffici

Per chi non potesse recarsi presso gli uffici comunali per gravi motivi di salute è possibile autenticare la sottoscrizione presso il proprio domicilio a Ciserano, comunicando la situazione all'Ufficio Anagrafe e portando anticipatamente in visione il documento su cui deve essere raccolta la dichiarazione.
La dichiarazione di chi non sa o non può firmare è raccolta dal pubblico ufficiale previo accertamento dell'identità del dichiarante e della sua capacità d'intendere e di volere.
Il pubblico ufficiale attesta che la dichiarazione è stata a lui resa dall'interessato in presenza di un impedimento a sottoscrivere. 

Ulteriori informazioni
Condizioni di servizio
Contatti

Ultimo Aggiornamento

26
Set/23

Ultimo Aggiornamento