A chi è rivolto
  • cittadini italiani
  • cittadini dell’Unione Europea
  • cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia, limitatamente ai dati verificabili o certificabili in Italia da soggetti pubblici
  • cittadini extracomunitari in procedimenti relativi a materie per cui esiste una convenzione fra il loro Paese d’origine e l’Italia, fatte salve le speciali disposizioni contenute nelle leggi e nei regolamenti concernenti la disciplina dell'immigrazione e la condizione dello straniero.
Descrizione

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, prevista dall’art. 47 del D.P.R. 445/2000, sostituisce un atto notorio o di notorietà che sono di competenza di un notaio e ha la medesima validità dei documenti o certificati che sostituisce.

La dichiarazione può riguardare stati, qualità personali o fatti  che  siano a diretta conoscenza dell'interessato, anche relativi ad altri soggetti e di cui egli abbia diretta conoscenza.
Il cittadino si assume la responsabilità di quanto dichiara e ne risponde penalmente in caso di dichiarazione falsa o mendace, come previsto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000.

Le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rivolte alle Pubbliche Amministrazioni devono essere firmate davanti all’impiegato addetto a ricevere la documentazione, oppure essere consegnate/spedite con copia di un documento d’identità o riconoscimento del dichiarante.
Gli uffici della Pubblica Amministrazione o gli esercenti di pubblici servizi sono obbligati ad accettare tali dichiarazioni senza autentica di firma.

I soggetti privati hanno facoltà di accettare tali dichiarazioni ma non sono obbligati a farlo, inoltre possono chiedere che la firma del dichiarante sia autenticata.
 In quest’ultimo caso è necessario presentarsi all’ufficio Servizi Demografici con un documento d’identità valido e apporre la firma davanti all'incaricato comunale.
Il soggetto privato che riceve la dichiarazione sostitutiva, può chiederne il controllo alla Pubblica Amministrazione competente per il rilascio della relativa certificazione.

Come fare

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve essere redatta dal dichiarante su una pagina bianca o su un modello di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, disponibile on-line o fornito dall’ufficio.

Se necessita di autenticazione la firma del dichiarante va apposta in presenza del dipendente addetto all’autentica.

Cosa serve

Per l’autentica della firma l’interessato deve essere identificato mediante carta d’identità o documento di riconoscimento e va apposta una marca da bollo.
La dichiarazione deve essere compilata a cura dell’interessato.

Cosa si ottiene

Informazioni e modelli prestampati di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
Autentica della firma del dichiarante se richiesta.

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

La fornitura di modelli di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà avviene in tempo reale.
L’autentica di firma, se richiesta, avviene in tempo reale.

Costi

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà fatta dal cittadino è esente da costi (art. 37, c.1, d.P.R. n. 445/2000).
Per l’autenticazione della firma, se richiesta, il dichiarante deve presentare una marca da bollo da € 16.00 (da acquistare in tabaccheria).

Più firme sullo stesso documento, se effettuate in momenti diversi, comportano il pagamento di una marca bollo per ogni sottoscrizione.

Accedi al servizio

Clicca qui per prenotare un appuntamento:

Prenota Appuntamento

Vincoli

Non si possono autodichiarare:

  • Dichiarazioni future
  • Dichiarazioni d’impegno
  • Accettazioni o rinunce d’incarico
  • Procure
  • Scritture private
  • Dichiarazioni a contenuto negoziale regolate dal codice civile

Su questi atti, pertanto, gli uffici comunali NON possono autenticare la firma del dichiarante.

Casi particolari

Minorenni
Per i minorenni la dichiarazione può essere resa da chi esercita la responsabilità genitoriale o la tutela.

Cittadino che non sa o non può firmare
Il cittadino che non sa firmare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (è, per esempio, il caso dell'analfabeta) o non può fisicamente firmare queste dichiarazioni (perché, per esempio, ha le mani paralizzate), può rendere queste dichiarazioni davanti a un pubblico ufficiale che si accerta dell'identità del dichiarante ed attesta che le dichiarazioni sono state a lui rese dall'interessato, in presenza di un impedimento a firmare

Per il cittadino che si trova in una situazione di impedimento temporaneo a firmare per ragioni connesse allo stato di salute (è il caso, ad esempio, di persona vittima di incidente stradale), le dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà sono rese dal coniuge, o in sua assenza dai figli o, in mancanza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado, ad un pubblico ufficiale, il quale si accerta dell'identità del dichiarante e del suo rapporto di parentela con la persona impossibilitata alla firma.
All'interno della dichiarazione deve essere espressamente indicata anche l'esistenza dell'impedimento a firmare da parte dell'interessato

Cittadino impossibilitato a recarsi presso gli uffici
Per chi non potesse recarsi presso gli uffici comunali per gravi motivi di salute è possibile autenticare la sottoscrizione presso il proprio domicilio a Ciserano, comunicando la situazione all'Ufficio Anagrafe e portando anticipatamente in visione il documento su cui deve essere raccolta la dichiarazione.
La dichiarazione di chi non sa o non può firmare è raccolta dal pubblico ufficiale previo accertamento dell'identità del dichiarante e della sua capacità d'intendere e di volere.
Il pubblico ufficiale attesta che la dichiarazione è stata a lui resa dall'interessato in presenza di un impedimento a sottoscrivere. 

Condizioni di servizio
Contatti
Documenti

Ultimo Aggiornamento

14
Ago/23

Ultimo Aggiornamento